Anteprima 1959

   

   Il Gruppo Sportivo Virtus è nato a Campobasso nel 1959, da un’idea di Leo Leone, un marianista che attraverso lo sport, propose ai ragazzi un’attività dove si raccordassero motivi e valori umani e cristiani: il rispetto di sé e degli altri, la collaborazione, la comunicazione, la partecipazione, l’educazione alla tolleranza ed alla solidarietà.

      Non è mai stato un semplice club ma un’associazione in cui poter vivere un’esperienza che dal piano meramente agonistico si produceva anche in attività sociali e culturali: i giovani facevano teatro, musica e campeggi estivi.

 

    A livello agonistico la Virtus si propose dapprima come Calcio e, l’anno dopo, anche come Atletica Leggera.   Anteprima 1963

   Oggi il suo curriculum non ha eguali in Regione: titoli e record italiani, maglie azzurre e risultati strepitosi, colti su meridiani e paralleli sportivi non solo nazionali. Cinque Primi Premi CONI e le Stelle di Bronzo e di Argento al Merito Sportivo testimoniano una presenza tecnica di assoluta rilevanza.

    Ma, al di là degli allori conquistati, il gruppo sportivo ha tenuto fede all’impegno per il quale venne alla luce: dare ai ragazzi ed alle ragazze l’opportunità per diventare adulti, di partecipare alle scelte, di incrociare i propri destini senza sfiorarsi soltanto, di fare della propria avventura sportiva una storia di senso.

    La Virtus ha oggi oltre 400 tesserati e continua a proporre, accanto all’attività sportiva, iniziative di carattere socio-culturale. Organizza convegni su tematiche soprattutto giovanili, fa assistenza a quei ragazzi che il Tribunale dei Minori affida alle sue strutture per un tentativo di recupero, alimenta, con periodici incontri nella propria sede, un rapporto stretto con le famiglie dei tesserati, coinvolge direttamente i ragazzi nella creazione e gestione di un giornale bimestrale, distribuito non solo alle famiglie ma agli organi di informazione ed alle autorità politiche e sportive della Regione.

    Caso specialissimo in Italia, sceglie i suoi dirigenti attraverso le elezioni sociali che si svolgono ogni due anni e nelle quali votano tutti gli iscritti con almeno 14 anni di età.

   Per la sua attività capillare sul territorio molisano si giova della collaborazione di una equipe di tecnici sportivi e di professionisti che, gratuitamente e quotidianamente, mettono a disposizione la loro professionalità ed il loro impegno.

   

12 1974 - 1^ Su e Giù [1 novembre] (2)  La Su e Giù rappresenta la punta di lancia di una serie di manifestazioni con le quali si promuove e si vuole diffondere uno sport semplice, che rifugge dall’esasperazione agonistica e ricerca, invece, i motivi dello stare insieme.

   Questa gara è abbinata ogni anno a quei temi che definiscono la ‘qualità della vita’: l’ecologia, i diritti umani, l’alimentazione, la salute, la lotta alla droga, all’emarginazione ed alla devianza giovanile, il recupero della storia e dell’identità della Regione.

    Manifestazioni ludico-sportive vengono organizzate anche nei paesi limitrofi per avviare all’attività motoria bambini e giovani che, sistematicamente, non trovano gruppi sportivi che possano ospitarli e/o per sostenere la nascita in loco di altre società sportive.