RISULTATI DI RILIEVO PER LA VIRTUS AI CAMPIONATI REGIONALI

di Claudia Gianfagna

Sabato e domenica 13 e 14 luglio, in occasione dei Campionati Regionali Assoluti, i colori gialloblu si sono, ancora una volta, distinti: ogni atleta virtusino ha appeso al collo con soddisfazione una, se non due medaglie.

La Virtus non può che ritenersi soddisfatta nel vedere l’impegno dei propri atleti tradursi in appaganti risultati, ma ciò che più l’ha inorgoglita è stato il volo di 14,58 metri di Davide Tizzani nel salto triplo. Con questa misura, infatti, il promettente atleta ha garantito la sua partecipazione ai prossimi Campionati Italiani Assoluti di Bressanone, il 26 ed il 27 luglio, affiancando altri 2 atleti virtusini: i mezzofondisti Leo Paglione e Letizia Di Lisa che si cimenteranno nella gara dei metri 1500. Quest’ultima, intanto, si è laureata campionessa regionale su questa distanza ed ha conquistato il medesimo titolo anche sugli 800, portando a temine i due giri di pista in soli 2’19”. Ha percorso le medesime distanze anche Mario Di Donato che ha concluso le due gare in 4’36” e 2’18”, salendo, per quest’ultima prova, sul terzo gradino del podio. Rimanendo in tema mezzofondo, Claudia Gianfagna ha seguito la sua compagna Letizia sui metri 800 classificandosi seconda ed ha ottenuto il titolo di campionessa regionale sui 400 metri con il tempo di 1’13”, migliorandosi di ben 2“.

Nel frattempo, dall’altra parte del campo, Giulia Magri ha agguantato il secondo posto nei metri 100 e nel salto triplo. Davide Tizzani, intanto, vinceva una ulteriore medaglia d’oro nel salto in lungo. Anche Pasquale Di Vico è salito sul gradino più alto del podio nel il lancio del disco e del giavellotto. In quest’ultima prova si è misurato, per la prima volta, Aurora Di Criscio che ha ottenuto un lusinghiero secondo posto. Biagio Pirro, intanto, pur se leggermente claudicante, si è aggiudicato agevolmente le prove del lancio del martello e del getto del peso.

La Virtus, ancora una volta, ha dato prova della bontà e della valenza della sua scuola sottolineando che con impegno, volontà e caparbietà, ogni obiettivo, anche se ambizioso, può essere raggiunto.