di Claudia Gianfagna

Il sole radiosissimo che ha surriscaldato l’intero mese di giugno non è rimasto certo indifferente ai cuori gialloblu risvegliando l’entusiasmo e la voglia di stravaganze. E il nostro presidente, Nicola Baranello, ha colto l’occasione per invitarci tutti presso la sua umile(?) dimora e regalarci, tra schizzi e risate, una splendida giornata in piscina.

Arrivati nel primo pomeriggio, il padrone di casa ci ha accolti con un sincero sorriso e mostrato la vasca. Che spettacolo!!! Aveva tutto ciò che potessimo desiderare: alta e con un panorama ameno che faceva da cornice alla bellissima giornata che avremo vissuto. La sola vista ci è bastata per catapultarci tutti in acqua. Senza esitare, abbiamo inaugurato la giornata saltando tutti insieme il primo tuffo; il primo di una lunga serie. Tanti da perderne completamente il conto.

Tra risate e scherzi sott’acqua si metteva il piede fuori era solo per tuffarci di nuovo.

Nel corso del pomeriggio, intanto, ci hanno raggiunto gli altri e, sopraggiunta la sera, costretti ad interrompere quel bagnetto durato poco meno di quattro ore, abbiamo cenato attorno ad una lunghissima tavola disseminata di deliziosi piatti di mare preparati magistralmente dal nostro caro presidente.

A lui, unitamente agli altri dirigenti, va il nostro ringraziamento per l’occasione offertaci di vivere una giornata meravigliosa. Ma che la Virtus non è nuova a queste tanto impreviste quanto meravigliose iniziative, lo si sapeva.

Sul campo di atletica, infatti, non vi è solo sudore e fatica, ma l’opportunità di creare legami sempre più forti. Proprio quelli che amalgamano la famiglia gialloblu capace di prendere spunto da un semplice sole risplendente per magnificare e rendere unica una bella giornata d’estate.

La cena si è conclusa con due bottiglie di spumante in onore dei successi di Leo e di Letizia che hanno dato recentemente lustro alla nostra società. Insieme abbiamo brindato ai loro recenti successi. Anche con Leo che, contattato in videochiamata da Milano, ha condiviso il momento come se fosse tra di noi.

Ed ora, appuntamento in montagna.