striscia-michele-x-sito

Caro Michele,

ci scegliemmo qualche anno fa e puntammo su di  te, su  quel  ragazzo  tanto  generoso sui  campi  quanto  nella  vita

da guadagnarsi l’affetto e la stima dei compagni, dei tecnici e dei dirigenti della Virtus e da lasciare pagine calligrafiche

nella storia di questa società.

Su quel ragazzo che, schivo da apparenze e superficialità, ha “snottato in piazza  per  sorvegliare  gli  arrivi  e  scrutare

il cielo dove abitano gli dei dell’atletica”.

Su quel ragazzo che portiamo nel cuore con affetto infinito.

Auguri, Michele. Auguri a te ed alla tua sposa.

                                                                                                                      La Virtus