CHE VIRTUS AI CAMP_iTAL_CSI DI ROVERETO!

CHE VIRTUS AI CAMPIONATI ITALIANI C.S.I. DI ROVERETO!

Torna a casa carica di medaglie la Virtus dalla lunga trasferta di Rovereto.

La località trentina ha ospitato, lo scorso fine settimana, i Campionati Italiani su pista del Centro Sportivo Italiano: migliaia di atleti da ogni angolo dello stivale si sono confrontati per conquistare medaglie tricolori, e la società campobassana, come in ogni edizione, non è stata certo a guardare.

Un oro, sei argenti e un  bronzo è il lauto bottino conquistato dai ragazzi virtusini, e numerosi altri piazzamenti di rilievo hanno confermato la bontà del vivaio gialloblu.

A laurearsi Campione Italiano è stato il bravo mezzofondista Daniele Conte, che nei 1500 metri categoria Senior ha condotto una gara di rara sagacia tattica, riuscendo a spuntarla sui diretti concorrenti con il crono di 4’20”68. Sempre dal settore mezzofondo, conquista una splendida medaglia d’argento negli 800 metri Letizia Di Lisa, con il crono di 2’22”84; l’atleta campobassana, allenata da Andrea Piscopo, è giunta inoltre quarta sulla distanza dei 1500 metri, confermandosi al vertice delle classifiche italiane C.S.I. Altrettanto bene si è comportata la compagna di allenamento Rossella Santanelli, anch’essa giunta seconda, nei 1500 metri riservati alla categoria Allieve. A conquistare un importante argento è stato anche Davide Melone, che ha chiuso i 3000 metri nella categoria Allievi con il crono di 9’38”97, al termine di una gara tattica che si è risolta soltanto negli ultimi 1000 metri.

Ma la Virtus non è solo mezzofondo! Nicola Rossodivita, nella categoria Cadetti, ha scagliato il giavellotto fino a 41.65 metri, misura che gli ha permesso di ottenere una lusinghiera medaglia di argento. L’allievo di Roberto Palladino ha dimostrato, se la costanza negli allenamenti non verrà meno, di avere le carte in regola per diventare uno degli esponenti molisani di spicco nella specialità.

Altre gioie per i colori virtusini sono arrivati dai salti, con la Junior Claudia Nuozzi che, con un balzo da 4.88 metri, ha agguantato la medaglia d’argento nel salto in lungo; e sempre dal salto in lungo è arrivata l’unica medaglia di bronzo della spedizione gialloblu: a conquistarla è stato Davide Tizzani, talento nuovo dell’atletica molisana, che è riuscito a salire sul podio nella sua prima gara importante, con un balzo di 6.33 metri. Ed ancora un argento è arrivato dalla pedana dei salti: questa volta è toccato al salto triplo Allievi, con Alessio Mitri splendido secondo con la misura di 12.12 metri, nuovo record personale.

Ottime prove sono state condotte inoltre da Ivan Allegretto nei 60 metri ragazzi, quarto con il crono di 8.06 secondi e nell’alto, quinto, da Cinzia Palladino, settima nei 2 chilometri di marcia riservati alla categoria ragazze, e da Mario Di Donato, buon settimo nei 1500 metri Junior.

Ed ancora, si sono distinti gli altri virtusini impegnati nelle gare, alcuni alla prima esperienza in una rassegna nazionale. Vanessa D’Agata si è cimentata con grinta nei 600 metri categoria esordienti, giungendo 23esima, così come Giovanni Calcutta e Lorenzo Mitri, rispettivamente 17esimo e 23esimo nella prova dei 1000 metri; Francesco Benvenuto ha concluso la propria prova nei 2000 metri categoria cadetti con il crono di 7’10”02, tempo che l’ha collocato al 27esimo posto. Hanno inoltre doppiato le proprie gare Davide Melone, che dopo l’argento nei 3000 metri è giunto sesto sulla distanza dei 1500 metri, ed Alessio Mitri, rispettivamente settimo e nono nelle gare del salto in alto e salto in lungo categoria Allievi; due 13esimi posti per Marco Merlo, alla ricerca della condizione migliore, che ha percorso i 100 metri della categoria Junior in 12.04 secondi e ha chiuso la prova del salto in lungo con la misura di 4.92 metri; Daniele Conte e Giuseppe di Paola, tra i Senior, si sono fatti valere anche negli 800 metri, chiusi al settimo e dodicesimo posto.

Nel complesso sono stati ben 17 gli atleti che il Gruppo Sportivo Virtus ha presentato nella rassegna tricolore di Rovereto, a conferma dell’impegno continuo profuso dai suoi tecnici nel far vivere esperienze memorabili ai propri allievi. Con la stagione agonistica che volge al termine, si attendono le ultime gare per coronare al meglio un’annata ricca di soddisfazioni, senza dimenticare l’impegno organizzativo che la Virtus sosterrà da qui a Novembre con l’edizione numero 43 della Su e Giù.

                                                                                                                                                Francesco Palladino