TRA GIALLO E BLU

                 Come ogni Carnevale che si rispetti, ogni bambino, ragazzo e adulto ha il diritto e, se vogliamo, il dovere di indossare una maschera e un costume e divertirsi, scatenarsi e, soprattutto, sentirsi pienamente libero di fare quello che più lo diletta. È accaduto più o meno lo stesso, domenica 7 febbraio, per i campionati regionali individuali di corsa campestre in località Le Piane ad Isernia dove tutti, indossando la “maschera” più bella, quella giallo blu, si sono divertiti e sentiti liberi di fare quello che più piace senza alcun vincolo e paura, cosa che in questa società odierna non fa mai male!

               I primi a “testare” il campo gara sono stati i ragazzi e le ragazze della categoria Cadetti, dove Benvenuto Francesco ha tagliato il traguardo con un bel terzo posto e Testa Francesca e Stivaletti Miriam si sono guadagnate il terzo e il quinto posto.

               Una bellissima tripletta invece nella categoria Ragazze, con il primo posto e titolo regionale per Cinzia Palladino, e a seguire Fabiana Sassano e Alessia Berardo; al maschile invece il migliore, con un sudato quarto posto, è stato Calcutta Giovanni seguito da Lorenzo Mitri, Walter Abiuso e Pasquale di Vico, portando a casa il podio del CDS.

Foto x sito CdS cross

             Non da meno è stata la gara dei piccoli esordienti che. Percorrendo i 500 metri del percorso, hanno dimostrato di avere grande generosità. Sul podio maschile sono saliti Bryan De Lucrezia, primo classificato, seguito dal Jacopo Ricchetti; non da meno sono stati Paolo Sassano, Andrea Mancini e Federico Gianfagna, un nuovo ma già validissimo “acquisto”. Autrice di un’eccitante rimonta è stata la piccola Esordiente Vanessa D’agata arrivata al traguardo seconda; molto brave anche l’immancabile Chiara Mitri e Prisca Di Vico.

           Si sono dati battaglia gli atleti della categoria Allievi, con un Davide Melone arrivato secondo al traguardo dei 4 km; a chiudere il podio Emanuele Sassano, altro componente della squadra virtusina formata anche da Jacopo Di Iorio e Alessio Mitri. Tra le allieve Rossella Santanelli ha dato prova di forza, ritmo e determinazione.  Apprezzabile il contributo di Claudia Nuozzi, prima tra gli Junior F, Marco Merlo e, per chiudere il cerchio dei generosi velocisti e saltatori, Annapina Casmirro, terza componente della squadra assoluta femminile.

           Imbattibile è stata, ancora una volta, la doppietta Paola Di Tillo e Letizia Di Lisa, che hanno tenuto alto il nome della Virtus, dimostrando grinta e determinazione.

       L’Oscar della giornata è però da attribuire a Iapozzuto Pasquale, quarto assoluto, per il suo sprint finale e la concentrazione in gara; un ragazzo che è ha preso consapevolezza dei propri limiti trasformandoli tutti in punti di forza; anche Daniele Conte ha saputo dare tutto quello che possedeva chiudendo la gara con un quinto posto.

           A conquistare la medaglia d’oro nel Campionato di Società è stata la squadra Junior Maschile composta da Mario Di Donato, Simone di Brienza e Marco Merlo; ottima anche la gara dei master tra cui Gianni Santoro, Andrea Palladino e Maurizio Palladino che hanno concluso questa giornata di “carnevale sportivo” all’insegna del divertimento.

             Personalmente, sono e sarò sempre della stessa opinione: non c’è cosa più bella di correre e non pensare a nulla! Mi fa riflettere il fatto che ci siano persone disposte a buttare il proprio sudato denaro per rivolgersi a chi possa curare l’anima e la mente, senza pensare che magari c’è una soluzione più economica e soprattutto più efficace: fare sport, perché, come dicevano i nostri antenati, “mens sana in corpore sano”, e credo che sia proprio così.”

                                                                                                                                                             Rossella Santanelli