Meeting naz indoor [AN 25-1-15] (24)

 

Beh!! Non che sia stato un weekend prodigo di risultati! Intenso sì.

Dal trofeo Invernale di Lanci, al meeting nazionale indoor di Ancona nelle giornate di sabato e poi di domenica, dalla 4^ prova di cross del Centro Sportivo Italiano, alla 10 chilometri su strada, T.I.A.M.O. Carnevale di Viareggio, è stata prodotta una notevole mole di attività, ma la raccolta di rimarchevoli dati tecnici ha lasciato, in un certo qual modo, alquanto a desiderare.

Ci si aspettava di più un po’ da tutti, forse qualcosa di speciale, ma, vuoi per il periodo, vuoi per la novità della pista e delle pedane, i risultati hanno fatto appena capolino lasciando un certo amaro in bocca che ha modellato una smorfia di rassegnata accettazione.

Fa parte del gioco … e quindi dello sport. Importante è avere consapevolezza dei propri mezzi e prendere atto di eventuali errori per correggerli e, magari, evitarli del tutto.

Un po’ di anni fa, circa cinquantacinque, all’ atto dell’iscrizione alla Virtus si chiedeva di imparare e di condividere le regole che avrebbero caratterizzato il percorso sportivo nella società. Ebbene, una di queste, recitava: “La sconfitta, lungi dall’ avvilirlo, gli è di sprone per una migliore prestazione”.

I fondisti, tutto sommato, se la sono cavata per il rotto della cuffia. Leo, addirittura, si è imposto al 5° trofeo podistico di Viareggio chiudendo la prova con il buon tempo di 31 primi e 55 secondi. I velocisti, i saltatori e i lanciatori,  dal canto loro, si sono lasciati sfuggire la ghiotta occasione di cimentarsi, convenientemente, in specialità desuete per la stagione invernale.

Quanto alla prova di cross del C.S.I., bene, come sempre, i piccolini e tutto nella norma i Master.

Domenica si disputeranno i campionati regionali individuali e di società di cross. Un appuntamento importante per un impegno particolare. C’è da rispettare la tradizione che vuole la Virtus protagonista, ma, soprattutto, onorare, ancora una volta, l’antica promessa.